top of page

Cosa fa davvero la naturopatia?


naturopatia Roma Perugia
Naturopatia: come funziona?

Come fa la naturopatia ad essere davvero efficace? Concretamente, come agisce?

naturopatia Roma Perugia
Fonte: Humoralmedizinische Praxis, F. Garvelmann, C. Rainman, traduzione propria

Cerco di spiegarlo attraverso il grafico che vedete sopra. La linea in rosso indica una forza che perturba il nostro abituale equilibrio. Può trattarsi dell’esposizione ad un agente patogeno (virale, batterico…), uno stress di tipo fisico (condizioni di lavoro estreme), un cambiamento climatico (il classico cambio di stagione e dell’ora), un trauma psicologico (un lutto, una separazione).

Questa linea rossa si muove attraverso due linee orizzontali di colore nero, che definiscono al loro interno l’ampiezza della nostra capacità di adattamento ai mutamenti introdotti dalla forza di perturbazione. Lo spazio al di sopra e al di sotto delle due linee è quello del malessere e della malattia, lo spazio all’interno delle linee è lo spazio del benessere.

Se la capacità di adattamento è ampia, come nell’esempio in alto nel grafico, la forza perturbante si muoverà prevalentemente nello spazio del benessere, quello fra le linee nere, determinando sì la necessità di ridefinire degli equilibri, ma generando solo uno stato transitorio di malattia e uno stato di malessere, prima di vedere riconquistata la salute.

Nell’esempio sotto, la capacità di adattamento è ben minore, così come indica lo spazio fra le due linee nere. Ecco che la stessa identica forza di perturbazione determinerà delle modificazioni nell’equilibrio della persona che porteranno ad uno stato di malattia, seguito da malessere, seguito da malattia grave, seguito ancora da malattia, da malessere e infine ad un ripristino dell’equilibrio.


La naturopatia aumenta la nostra capacità di adattamento.

naturopata Roma Perugia
La naturopatia interviene ampliando la nostra capacità di adattamento

L’ampiezza della nostra capacità di adattamento è quella che si definisce anche come “costituzione”: quella debole è caratterizzata da una frequenza di malesseri, malattie e ricadute, quella stabile tradizionalmente più resistente (sebbene nel tempo ogni costituzione presenti dei punti critici da attenzionare). Un’altra definizione che viene data in naturopatia e in medicina naturale all’ampiezza della nostra capacità di adattamento è quella di “terreno”, dove il terreno patologico è quello dei soggetti allergici, ad esempio, e il terreno sano quello di coloro che reagiscono in modo equilibrato e proporzionato alla severità e alla pericolosità delle perturbazioni che incontrano.


La naturopatia: conoscenze e tecniche per il benessere

naturopata Roma Perugia
La naturopatia e le sue tecniche

Quello che la naturopatia fa, attraverso le sue molteplici tecniche, è proprio lavorare sull’ampliamento della capacità di adattamento del soggetto, dello spazio definito dalle due linee nere. Attraverso la fitoterapia, gli oligoelementi, l’igiene alimentare, le tecniche manuali (riflessologia, coppettazione…), i rimedi vibrazionali (fiori di Bach, fiori australiani…) il naturopata interviene sul riequilibrio dei sistemi nervoso, endocrino, immunitario e sull’equilibrio emotivo della persona, migliorandone la capacità di far fronte in modo più efficiente alle perturbazioni e ai cambiamenti di cui è fatta la vita.

Ci stiamo avvicinando ad un momento dell’anno in cui siamo più esposti alle malattie di tipo influenzale, complici l’inizio della scuola, il ritorno al lavoro e alla frequentazione di spazi collettivi chiusi. Eppure non tutti ci ammaliamo allo stesso modo, almeno questo la pandemia ce l’ha fatto capire davvero. La differenza fra chi tutto l’inverno lotta contro febbre e raffreddore e chi se la cava con un paio di giorni di doloretti sta proprio nella capacità dell’organismo nel suo insieme (quindi del sistema mente-corpo) di adattarsi e di far fronte alle sfide, anche quelle microbiologiche.

Il miglioramento della capacità di adattamento è proprio la stimolazione della capacità di autoguarigione dell’organismo, quella vis medicatrix naturae a cui si fa menzione in tutti i testi che spiegano cosa sia la naturopatia. Per questo la naturopatia non si pone mai in antitesi alla medicina ufficiale, basata sull’uso di farmaci allopatici, ma sempre in un’ottica complementare, di cura della costituzione: perché la stessa tachipirina funzionerà meglio, prima e magari pure a dosaggio inferiore se la costituzione risponderà in modo pronto ed equilibrato. Ecco cosa fa realmente la naturopatia, disciplina il cui valore è riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Se vuoi migliorare il tuo stato generale di salute e di benessere, puoi richiedere una consulenza naturopatica con me in studio a Roma, Perugia, Città della Pieve (PG) ed Abbadia San Salvatore (SI), oppure online.

143 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page