Pelle e menopausa: strategie antiaging specifiche. Parte prima

Aggiornato il: 10 lug 2020


La cute menopausale è una cute con aging intrinseco il cui invecchiamento è accentuato dalla caduta ormonale. I principali fenomeni cutanei della menopausa riguardano la perdita di collagene (il 30% in 5 anni dalla cessazione delle mestruazioni), le irregolarità nella sintesi di melanina, la perdita di proteoglicani e glicoproteine di struttura, la riduzione del fattore naturale di idratazione.


L’invecchiamento intrinseco è un processo lento, soprattutto nel caso in cui l’invecchiamento ambientale (che include lo stile di vita, come ad esempio il fumo) sia scarso o assente, in tal senso i cambiamenti a livello della pelle si notano solo in età avanzata, con rughe sottili, colore pallido, ridotta elasticità ed evidenziamento delle rughe di espressione. Si assiste ad una riduzione dello spessore del derma, con diminuzione dei fibroblasti e dei mastociti, con ridotta produzione di collagene e ridotta vascolarizzazione. Nello specifico, durante l’invecchiamento intrinseco si ha una graduale degradazione dei componenti della matrice extracellulare, in particolare elastina e collagene. La perdita di elastina si traduce nella riduzione di elasticità della pelle matura. In generale lo strato del derma subisce danni maggiori rispetto all’epidermide, che comunque vede ridotta la sua fondamentale funzione di barriera. Alterazioni nel processo di cheratinizzazione e nel contenuto lipidico dello strato corneo portano frequentemente a fenomeni di secchezza cutanea.


Nell’invecchiamento intrinseco la formazione di rughe è dovuta a cambiamenti nello strato più profondo del derma, con perdita di collagene, deterioramento delle fibre di collagene ed elastina e cambiamenti a livello delle giunzioni fra derma ed epidermide, che diventano più lasse. La frammentazione del collagene è responsabile della Perdita di integrità strutturale e in un danneggiamento della funzione dei fibroblasti.


La cosmesi di derivazione vegetale ci presenta svariate soluzioni specifiche, che riguardano la protezione dell'idratazione, del microcircolo cutaneo, la stimolazione della produzione di collagene e l'attività schiarente. Per ognuna di queste esigenze, prendiamo in esame un attivo vegetale:


Protezione del fattore naturale di idratazione


Consolida: questa pianta officinale contiene un’importante percentuale di mucillagini (29%), in grado di formare un film idratato estremamente benefico per le pelli aride e screpolate. Significativo è anche il contenuto in allantoina, in grado di stimolare la rigenerazione dei tessuti cutanei. I preparati a base di Consolida sono conosciuti anche per l’azione cicatrizzante su ulcerazioni di varia natura (tipo ragadi del seno) e altresì per l’azione antinfiammatoria che trova impiego in caso di periostiti, tendiniti, artriti, distorsioni, contusioni, strappi muscolari, ematomi.


Normalizzazione del microcircolo:


Ginkgo Biloba: è un albero antichissimo, le cui foglie vengono impiegate nelle turbe vascolari della microcircolazione periferica. Il Ginkgo biloba contiene potenti attivi antiossidanti. E’ un vasoregolatore, con un’azione vasodilatatrice arteriolare e vasocostrittrice venosa, rinforza la resistenza capillare e diminuisce l’iperpermeabilità capillare, fondamentale quindi nei cosmetici per migliorare e proteggere al contempo il microcircolo.


Stimolazione della sintesi del collagene e dell'attività dei fibroblasti:


Ginseng: questa preziosa radice ha dimostrato possedere una significativa azione nell’attivazione della sintesi del collagene, oltre ad importanti proprietà immunostimolanti, bioattivanti, antiaging e antiossidanti. A livello cutaneo l’estratto di Ginseng è in grado di ridurre significativamente le rughe del contorno occhi, migliorando l’elasticità della pelle e riducendo il livello di perdita dell’idratazione transepidermica, con importanti risultati sull’idratazione cutanea generale


Schiarenti cutanei


La Liquirizia: l’acido glicirrizico, il principio attivo della radice di Liquirizia, è stato studiato per le sue proprietà antinfiammatorie. La radice di Liquirizia offre anche pigmenti schiarenti, come liquiritina e isoliquertina, che disperdono la melanina, e glabridina, che agisce inibendo la tirosinasi. La tirosinasi è un enzima che gioca un ruolo cruciale nella sintesi della melanina attraverso la melanogenesi ed è quindi il più importante fattore su cui si focalizzano gli inibitori della melanogenesi disponibili nel mondo cosmetico. La radice di Liquirizia è efficace nel trattamento dell’iperpigmentazione associata a fotoinvecchiamento.


Nella seconda parte di questo articolo parleremo del ruolo di acido ialuronico e vitamina C!


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi saperne di più, puoi contattarmi via telefono o email per concordare una consulenza naturopatica o un corso di formazione:

dr.ssa Valentina Ganz: cell 346 31 58 138, email valjaganz@gmail.com


Bibliografia:

Skin whitening agents: medicinal chemistry perspective of tyrosinase inhibitors, Thanigaimalai Pillaiyar, Manoj Manickam, and Vigneshwaran Namasivayam, J Enzyme Inhib Med Chem. 2017; 32(1): 403–425.

The Hunt for Natural Skin Whitening Agents, Nico Smit, Jana Vicanova, and Stan Pavel, Int J Mol Sci. 2009 Dec; 10(12): 5326–5349.

Structural Requirements of Alkylglyceryl-L-Ascorbic Acid Derivatives for Melanogenesis Inhibitory Activity, Norihisa Taira, Yushi Katsuyama, Masato Yoshioka, Osamu Muraoka, and Toshio Morikawa, Int J Mol Sci. 2018 Apr; 19(4): 1144.

The Tricky Tear Trough. A Review of Topical Cosmeceuticals for Periorbital Skin Rejuvenation. Stacey J Pilkington, DO, a Sarah Belden, DO, and Richard A. Miller, DO, J Clin Aesthet Dermatol. 2015 Sep; 8(9): 39–47.

Cute menopausale. Proposte dalla medicina tradizionale cinese. Carlo Di Staninslao, Natural1, luglio-agosto 2010

Conoscere la menopausa, Francesco Saverio Pansini, Natural1, settembre 2014

Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, Enrica Campanini, Tecniche Nuove 2004



#Raccogliere #Piante

23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

P.IVA 03532470543

©2020 di Valentina Ganz Naturopatia. Creato con Wix.com